I.R.I.S – Impresa Recupero Istruzione Sociale

Home / / / I.R.I.S – Impresa Recupero Istruzione Sociale

Il progetto I.R.I.S.(Impresa Recupero Istruzione Sociale), finanziato dal Comune di Quarto tramite il bando “Benessere Giovani” della Regione Campania, nasce dalle attività di collaborazione che negli ultimi 2-3 anni hanno visto le organizzazioni del partenariato, in aggregazioni più ristrette, operare su iniziative che hanno coinvolto gruppi di giovani mobilitatisi intorno alla Consulta dei Giovani, da cui, tra l’altro, si sono formate le associazioni giovanili partecipanti al progetto.

I partner di I.R.I.S. sono: Associazione Flegrea 80010, Associazione Terzo Tempo, Keyone Consulting, noi della Cooperativa L’Uomo e il Legno, Punto e a Capo, Progetto NetComic, La Bottega dei Semplici PensieriFondazione ValenziPROTOM GROUPEUROSOFT.

I.R.I.S. si fonda sulla valorizzazione dei beni culturali del territorio, puntando sia alla diffusione della loro conoscenza nella popolazione giovanile, sia alla diffusione delle conoscenze e competenze necessarie allo sviluppo della partecipazione giovanile ad iniziative produttive e imprenditoriali nel settore dell’industria culturale nell’accezione più ampia del termine. Pertanto tutte le iniziative laboratoriali saranno incentrate sulle tematiche della cultura e della sua conoscenza e valorizzazione come volano dello sviluppo economico.

Questa collaborazione tra i partner del progetto ha costituito un osservatorio privilegiato che ci ha permesso di intercettare le principali istanze e bisogni della componente giovanile della popolazione di Quarto, a cui l’Amministrazione sente il dovere di fornire risposte, anche per la sua crescente rilevanza: come è noto, l’incremento demografico degli ultimi anni ha reso Quarto uno dei comuni più giovani di Italia: circa metà della popolazione ha meno di trent’anni e il tasso di natalità è in aumento. Nel territorio quindi i giovani costituiscono una componente rilevante che vive una condizione difficile dovuta in primo luogo alle caratteristiche dello sviluppo territoriale e socio-economico.

– Destinatari 

I giovani individuati, in linea di massima, come gruppo target degli interventi sono quelli residenti nel territorio del Comune di Quarto e appartenenti alla tipologia denominata NEET (Giovani che non sono iscritti a università, corsi di formazione e che non lavorano): tutti destinatari saranno selezionati con avviso pubblico.

– Metodologie e strategie 

Il progetto I.R.I.S persegue, per i giovani destinatari, una strategia di empowerment, inteso come rafforzamento delle capacità di vivere pienamente nel contesto sociale ed economico; pertanto, in termini generali, saranno utilizzate metodologie didattico-formative che privilegiano la relazione e la sperimentazione di atteggiamenti e comportamenti, oltre che l’acquisizione di bagagli informativi.

L’innovatività consiste nel proporre un modello operativo circolare che parte dall’individuo, con l’accoglienza delle singole richiese in termini di orientamento al lavoro, passa a fornire elementi su di un piano più ampio, che è la creazione d’impresa in ambito culturale, per tornare a percorsi più specifici, che possono definire anche contesti individualizzati. Tutto ciò, consentirà ai giovani partecipanti di rafforzare in primis la loro consapevolezza ed in secondo luogo di potenziare quelle competenze chiave per affacciarsi nel settore dell’impresa culturale in maniera autonoma.

Con l’attivazione dei laboratori culturali educativi, invece, prevedendo attività artistico-creative, l’arte diverrà un vero e proprio strumento terapeutico, infatti attraverso il processo creativo, si produce benessere e salute, migliorando la qualità della vita. L’arte come terapia può rappresentare un mezzo di sostegno dell”Io, ed una modalità di espressione del Sé, che stimola l’autoconsapevolezza ed aiuta ad affrontare situazioni di stress, attraverso la realizzazione di prodotti sarà possibile trasmettere valori, tradizioni, culture del territorio.


I LABORATORI PROMOSSI DA L’UOMO E IL LEGNO

 

Laboratorio pratico: business plan nel settore della fotografia e dell’immagine

Ore: 144

Partecipanti: 20

Laboratorio di sostegno e accompagnamento alla creazione d’impresa e al lavoro autonomo, relativamente all’area professionale della fotografia e dell’immagine, destinato a 20 giovani.

Il percorso consentirà a giovani, già impegnati in attività professionali saltuarie e precarie nell’area tematica prescelta oppure con forti motivazioni ad intraprendere tali attività, di acquisire le principali conoscenze e competenze necessarie ad intraprendere un’iniziativa imprenditoriale in forma cooperativa.

Il percorso sarà articolato in moduli che verteranno sulle seguenti tematiche:

  • Analisi delle opportunità imprenditoriali nel settore della fotografia e dell’immagine
  • definizione della Business idea;
  • il ruolo e le responsabilità di un imprenditore;
  • aspetti giuridici e fiscali della costituzione di un’azienda;
  • Business plan: definizione e analisi costo-volume-profitto, per le decisioni aziendali;
  • Business plan: il piano di Marketing strategico;
  • il Piano di produzione: aspetti tecnici e tecnologici della produzione fotografica e multimediale;
  • i finanziamenti: le opportunità per i nuovi imprenditori

Tutte le tematiche saranno affrontate facendo seguire alla lezione teorica dimostrazioni pratiche ed esercitazioni. Nello stage, che si svolgerà presso i partner di progetto e altre organizzazioni di settore, 3 partecipanti al percorso teorico sviluppato in precedenza, che avranno conseguito i risultati migliori in termini di apprendimento e di partecipazione, affiancati da tutor aziendali sperimenteranno “in situazione” le competenze principali acquisite nel percorso d’aula.

Laboratorio pratico: business plan nel settore della valorizzazione e promozione dei prodotti tipici agroalimentari

Ore: 144

Partecipanti: 20

Laboratorio di sostegno e accompagnamento alla creazione d’impresa e al lavoro autonomo, relativamente all’area professionale della valorizzazione e promozione dei prodotti tipici agroalimentari, destinato a 20 giovani.

Il percorso consentirà a giovani, già impegnati precedentemente in forma volontaria in attività similari oppure con forti motivazioni ad intraprendere tali attività, di acquisire le principali conoscenze e competenze necessarie ad intraprendere un’iniziativa imprenditoriale in forma cooperativa.

  • Analisi delle opportunità imprenditoriali nel settore della produzione tipica agroalimentare
  • definizione della Business idea;
  • il ruolo e le responsabilità di un imprenditore;
  • aspetti giuridici e fiscali della costituzione di un’azienda;
  • Business plan: definizione e analisi costo-volume-profitto, per le decisioni aziendali;
  • Business plan: i piano Marketing strategico;
  • il Piano di produzione: aspetti tecnici e mercatistici della produzione tipica agroalimentare;
  • i finanziamenti: le opportunità per i nuovi imprenditori

Tutte le tematiche saranno affrontate facendo seguire alla lezione teorica dimostrazioni pratiche ed esercitazioni.

Nello stage, che si svolgerà  presso i partner di progetto e altre organizzazioni di settore,  3 partecipanti al percorso teorico sviluppato in precedenza, che avranno conseguito i risultati migliori in termini di apprendimento e di partecipazione, affiancati da tutor aziendali sperimenteranno “in situazione” le competenze principali acquisite nel percorso d’aula.

Related Projects
pacco carcere secondigliano uomo e il legno scampiainclusione scolastica rom napoli uomo e il legno scampia soccavo