campoAperto: in carcere l’agricoltura continua grazie alla Chiesa Valdese

Home / News / campoAperto: in carcere l’agricoltura continua grazie alla Chiesa Valdese

L’Otto per Mille delle Chiese metodiste e valdese finanzia progetti sociali, culturali e assistenziali realizzati da centinaia di associazioni di diverso orientamento culturale e religioso. Sostenendo questi progetti, la Chiesa Valdese (Unione delle chiese metodiste e valdesi) cerca di promuovere pace, sviluppo, istruzione, informazione e solidarietà. Siamo orgogliosi di annunciare che quest’anno il nostro progetto “campoAperto” è rientrato nei progetti finanziati con i fondi dell’Otto per Mille.

CampoAperto è un’impresa agricola sociale sorta sui terreni del carcere di Secondigliano, a Napoli, ed operativa da oltre un anno. L’impresa è nata con lo scopo di offrire ai detenuti un percorso concreto di riabilitazione tramite un lavoro regolarmente retribuito: due ettari di terreno che, grazie ad un contratto di comodato d’uso stipulato con l’Amministrazione Carceraria, danno vita a questi ed altri prodotti grazie proprio al lavoro dei detenuti, sostenuti dal tutoraggio e dall’accompagnamento da parte degli operatori della cooperativa.

La produzione agricola di campoAperto è incentrata sui prodotti tipici campani famosi in tutto il mondo, combinandone l’eccellenza con il concetto di consumo critico: la Chiesa Valdese ha finanziato la costruzione di ben 2 serre, sorte sempre sui terreni del carcere e specializzate sulla produzione di lamponi e frutti di bosco, che saranno disponibili dunque tutto l’anno.

Related Posts